IN CHE MODO LA TUA ANSIA PUO’ DANNEGGIARE TUO FIGLIO






“Tutto è; niente è. L’una e l’altra formula arrecano uguale serenità. L’ansioso, per sua disgrazia, rimane a mezza strada, tremebondo e perplesso, sempre alla mercé di una sfumatura, incapace di insediarsi nella sicurezza dell’essere o dell’assenza di essere.”
Emile Michel Cioran







È estremamente difficile per un bambino crescere con un genitore ansioso, e ancora più difficile se entrambi i genitori, e talvolta anche la famiglia allargata, sono ansiosi.

Crescere con genitori ansiosi influenza la salute mentale con conseguenze sia durante l’infanzia sia nell’età adulta.


L’ansia impedisce alle persone di vivere una vita piena e libera e spesso incoraggia il pensiero dello “scenario peggiore”.

ECCO ALCUNI MESSAGGI CHE I GENITORI CON ANSIA POSSONO PASSARE AI LORO FIGLI, IMPLICITAMENTE 0 ESPLICITAMENTE:

Continue reading

LA TRAPPOLA DEL RIMANDARE SEMPRE

      Nessun commento su LA TRAPPOLA DEL RIMANDARE SEMPRE




Quando ci si deve alzare alle 7 in punto, e non hai fatto il tema che ti era stato assegnato, le 6:59 sono il momento peggiore della giornata!
(Peanuts)






Tuo figlio procrastina e a dire il vero non solo lui ?

Anche tu sei affetto da questo pericoloso morbo?

Scopriamo perché rimandiamo sempre tutto e come fare per evitarlo.

LA PROCRASTINAZIONE: Una malattia molto diffusa.

Scommetto che ti capita di rimandare a domani a lunedì, all’anno prossimo e di non iniziare mai.

Il rimandare continuamente è una pessima abitudine che ci impedisce di raggiungere i nostri obiettivi e i nostri sogni.

Quante volte hai rimandato l’iscrizione in palestra o un progetto di lavoro? Poi però ogni tanto ti assale la frustrazione per non averlo fatto e così via il loup ricomincia.

Continue reading

TUO FIGLIO VA MALE A SCUOLA ? NON TI PREOCCUPARE POTREBBE ESSERE UN FIORE TARDIVO.






“Importa solo che tu manifesti il tuo genio; non importa quando. Non è mai troppo tardi o troppo presto.”

MARK VICTOR HANSEN





Tuo figlio va male a scuola? Non ti preoccupare potrebbe comunque andare meglio all’università o comunque avere un grande successo nella vita.


Gli inglesi li chiamano late bloomers (fioriture tardive), si tratta di bambini che durante il percorso scolastico non hanno avuto grandi risultati ma che in seguito, durante l’università o in età adulta sono riusciti ad eccellere nel campo dello studio o del lavoro.

Continue reading

TUO FIGLIO SI COMPORTA MALE? PROVA CON L’ATTENZIONE POSITIVA

Attenzione positiva




“Il regalo più prezioso che possiamo fare a qualcuno è la nostra attenzione.”
Thich Nhat Hanh





Tendiamo a dare attenzione ai nostri bambini soprattutto quando si comportano male.
I bambini hanno un estremo bisogno della nostra attenzione e se di fatto la ottengono soltanto comportandosi male continueranno a farlo perché funziona!


Lo so, l’idea di ignorarli mentre fanno il diavolo a quattro ti terrorizza, ma si tratta di una fase iniziale, nella quale dobbiamo in qualche modo correggere un’abitudine errata.


Possiamo passare gradualmente da una fase in cui non facciamo altro che sottolineare i loro errori e cattivi comportamenti ad una in cui rimarchiamo il loro impegno e il loro “buon comportamento” e proviamo, nei limiti del possibile, ad ignorarli quando si comportano male.


È un cambiamento semplice ma non facile, che va contro secoli di norme genitoriali e richiede un po ‘di pratica prima che diventi una nuova ed efficace abitudine.

Continue reading

AIUTA TUO FIGLIO AD EVITARE PROBLEMI DI IMMAGINE CORPOREA





“Impara a piacere a te stesso. Quello che pensi tu di te stesso è molto più importante di quello che gli altri pensano di te. ”
LUCIO ANNEO SENECA






Frasi come “Sono così grasso” “Sono brutto” possono sconvolgerci se pronunciate da un bambino di 10 anni o un adolescente, ma può essere davvero inquietante quando vengono pronunciate da bambini più piccoli.


Il Child Development Institute ha rilevato che il 40% dei bambini di età compresa tra quattro e sei anni si preoccupa del proprio peso, statura o aspetto.


Il rapporto ha esaminato il modo in cui i bambini e gli adolescenti si sentono in merito al proprio corpo e ha scoperto che i problemi intorno all’immagine del corpo iniziano molto prima della pubertà.


I bambini sono inondati quotidianamente da immagini fuorvianti di corpi perfetti in televisione e sui social media, immagini stereotipate e irrealistiche che li fa diventare più insoddisfatti del proprio corpo man mano che crescono.

Continue reading

TUO FIGLIO È IPERSENSIBILE?

      Nessun commento su TUO FIGLIO È IPERSENSIBILE?




Sono così, sai, le persone sensibili. Sentono il doppio, sentono prima. Perché, esattamente un passo avanti al loro corpo, cammina la loro anima.





Alcuni bambini più di altri vengono sopraffatti da sentimenti forti, come rabbia, paura, stress e persino felicità. Si tratta di bambini particolarmente sensibili.


Poiché sentono intensamente ogni emozione questi bambini possono arrabbiarsi più spesso e possono sentirsi frustrati più velocemente o diventare sovraeccitati e super spaventati.


Alcuni bambini sensibili non sono solo emotivamente sensibili, ma sono anche sensibili a qualsiasi cosa fisica che inneschi i loro sensi. Rumori forti o luci intense infatti possono dar loro un forte disagio.

Continue reading

COSA FARE QUANDO TUO FIGLIO SI SENTE ESCLUSO SOCIALMENTE

Immagina quanto deve essere terribile per un bambino piccolo, che non ha le esperienze di vita e le capacità di adattamento degli adulti, sentire parole come “Non puoi giocare con noi” o “Non ti vogliamo “o” Non sei invitato alla mia festa di compleanno “.


Sfortunatamente, questi esempi di bullismo relazionale e sociale e di esclusione sono scenari fin troppo comuni tra i bambini in età scolare.


Ogni studente ha bisogno di sentirsi parte di un gruppo e connesso ai suoi coetanei. Il più delle volte, queste connessioni sono costruite a scuola.

La stessa scuola però, per coloro che lottano per fare amicizia o che spesso si trovano ai margini di ogni cerchia sociale, può essere una fonte significativa di sofferenza.


Esclusi durante la ricreazione, non scelti per i progetti di gruppo o squadre, questi bambini socialmente non connessi sono a rischio di bullismo.


I bulli, infatti, tendono a prendere di mira i bambini che sono socialmente isolati.

Anche una sola sana amicizia può fare molto per prevenire il bullismo. Di conseguenza, è sempre più importante che facciamo il possibile per aiutare i nostri figli a entrare in contatto con gli altri.

Continue reading

7 ABILITA’ PRATICHE CHE DOVRESTI INSEGNARE A TUO FIGLIO





Comincia ad essere adesso ciò che tu vuoi essere domani.
(William James)






Alcune abilità potranno sembrarti banali, altre scontate, ma la realtà è che la maggior parte dei bambini non impara a gestire le situazioni del mondo reale fino all’università (forse).

Si può iniziare fin da subito a costruire la loro indipendenza e aiutarli a padroneggiare abilità e strategie che saranno in grado di utilizzare nell’età adulta.


Si inizia con poco poi man mano che tuo figlio cresce le competenze da acquisire diventeranno piano piano più complesse adattandosi alle varie fasi di crescita.

Ecco alcune lezioni preziose che i bambini useranno per tutta la vita.

Continue reading

RADICI E ALI

      Nessun commento su RADICI E ALI




Dona a chi ami ali per volare, radici per tornare e motivi per rimanere.
(Dalai Lama)









Sì, quello che vogliamo è che i nostri figli imparino a volare, a volare alti nella vita, davvero liberi e felici, anche se se l’ambiente è ostile, anche se a volte piove, nevica o i venti sono contrari.

Perché possano fare questo dobbiamo dare loro ali robuste:

  • Il gusto e la passione di vivere, assaporando i piccoli dettagli come le grandi emozioni.
  • La conoscenza, intesa non solo come padronanza di un vocabolario linguistico ricco e appropriato, ma anche come conoscenza del mondo, popoli e culture. (La conoscenza rende liberi scriveva Socrate)
  • L’autonomia . Liberarsi dalle ansie da genitori ed imparare ad avere fiducia nei nostri piccoli. Aver fiducia nelle loro capacità ed incoraggiarli nelle loro iniziative, permettendo così ai nostri figli di sperimentare, scoprire e sbagliare.
  • La positività. Devono essere positivi e credere che il futuro sia un posto migliore.

Devono sapere che gli artefici della nostra felicità siamo noi, e la costruiamo, giorno dopo giorno, con forza di volontà e pensiero positivo.

Devono poter sognare, senza alcuna paura, perché sognare permette di raggiungere mete impensabili e rende fiduciosi nei confronti della vita.

Continue reading

NON SARAI TROPPO SEVERO CON TUO FIGLIO?

      Nessun commento su NON SARAI TROPPO SEVERO CON TUO FIGLIO?
Foto di Ba Phi da Pexels




Tutti i grandi sono stati bambini una volta. (Ma pochi di essi se ne ricordano).
(Antoine de Saint-Exupéry)





Essere una figura eccessivamente autoritaria può mettere a dura prova il rapporto genitore-figlio.


Se sei troppo severo ed esigente tuo figlio finirà per vederti come un maestro rigido e inflessibile piuttosto che un mentore comprensivo.


Man mano che tuo figlio cresce, ascolterà i tuoi consigli solo se esiste una relazione genitore-figlio basata sul rispetto reciproco, in caso contrario ti lascerà fuori dalla sua vita personale.

Continue reading